La Fondazione Francesca Divella torna ad incontrare sostenitori e simpatizzanti.

Sabato 20 e domenica 21 giugno i volontari saranno presenti in piazza Vittorio Veneto, nel centro storico di Matera, per sensibilizzare i contribuenti a devolvere il proprio 5×1000 alla causa del sodalizio che, ricordando la giovane madre e imprenditrice scomparsa 4 anni fa per un male incurabile, sostiene la ricerca sui tumori femminili, i malati oncologici e i propri figli.

Devolvere il proprio 5×1000 permetterà di proseguire un’azione che non si è fermata neanche durante la fase acuta della pandemia da Covid-19. Negli scorsi mesi, infatti, la Fondazione Francesca Divella ha offerto il proprio sostegno economico a giovani madri e donne affette da patologie oncologiche e nuclei familiari rimasti in difficoltà a causa della perdita improvvisa di congiunti a causa di problematiche di salute connesse a queste malattie.

Tale supporto si è configurato col sostegno di spese legate a trasferte e soggiorni per cure e interventi fuori regione o ad esigenze quotidiane come l’acquisto di beni di prima necessità o servizi di babysitting per aiutare giovani genitori ad affrontare meglio i protocolli di cura e le relative ripercussioni sulla propria vita quotidiana.

Recentemente, inoltre, sono state donate 100 mascherine, col logo della Fondazione e il payoff “Respira felicità”, al reparto Oncologia dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, perché potessero essere messe a disposizione di medici, infermieri e pazienti.

Il progressivo ritorno alla normalità, poi, consentirà di avviare l’iniziativa “Respira bellezza”, che prevede corsi di make-up per le donne sottoposte a trattamenti chemioterapici, realizzato grazie al supporto della cantautrice Rita Zingariello, e – col prossimo anno scolastico – l’avvio dei progetti congiunti di prevenzione nelle scuole con l’associazione “Giovanni Manicone”.

Il 20 e il 21 giugno, in piazza Vittorio Veneto, il gazebo della Fondazione Francesca Divella sarà aperto al mattino di sabato e domenica, dalle ore 10 alle 13, e alla sera del sabato dalle ore ore 18 alle 21.

Ultime News

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *