Nella giornata di ieri 30 Ottobre, a fronte di 166 nuovi positivi (17 Potenza, 10 Matera), l’Istituto Superiore di Sanità ha segnalato la Basilicata tra le 11 regioni italiane “a rischio elevato di una trasmissione non controllata di sars-cov 2“. A renderlo noto è il Ministero della Salute durante la presentazione del report settimanale, nel giorno in cui il numero dei contagiati lucani ha superato quota 2mila dall’inizio della pandemia, con all’incirca 1.300 tuttora positivi e 50 decessi totali.

Problemi anche sulla gestione sanitaria a livello territoriale: causa esaurimento dei reagenti, da lunedì 2 a lunedì 9 novembre nel laboratorio privato principale di Potenza non verrà processato alcun tampone. Una battuta d’arresto che va ulteriormente ad aggravare una situazione già critica, con un sistema sanitario regionale in affanno rispetto alla crescita esponenziale dei casi nelle ultime settimane.

 

 

Antonio Esposito

Website:

Ultime News

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *