Carosello Lucano conquista Milano

i sapori e la cultura della Basilicata incantano 450 persone

Oltre 450 persone hanno partecipato, tra sabato 23 e domenica 24 marzo, a Milano, all’evento “Carosello lucano, viaggio sapiente nei sapori della Basilicata”, organizzato dall’associazione Amici della Basilicata in Lombardia, svoltosi all’interno del Mercato Centrale di Umberto Montano. 

Un evento interamente dedicato alla cultura agroalimentare lucana, declinata tra tavole rotonde, talk e show-cooking, degustazioni di vini, testing di formaggi, reading teatrali, musica, canti e balli popolari, in un caleidoscopio di suggestioni ed emozioni sensoriali legate al mondo del cibo, che in Basilicata ha tanto da offrire in termini di genuinità e di eccellenza.

I protagonisti, in particolare, sono stati i produttori: dai vini Aglianico del Vulture di Cantine del Notaio ai peperoni cruschi di Masseria Casa Arleo, dalla cioccolata al latte dasina della Fattoria Donna Tina alle fragole lucane di Primo Sole, dalla tipica mollica del Panificio Gallotta alla salsiccia pezzente di Don Francesco, dal miele di LOro dei Fiori alla lavanda di Bloom di Alessia e Savino Buldo.

Realtà di successo della piccola imprenditoria lucana legata al food e allagroalimentare, le cui storie sono state raccontate, da Peppone Calabrese, volto lucano della trasmissione Rai “Linea Verde”, special guest della serata del 24 marzo.

A questi si sono aggiunti lo show-cooking dello chef lucano Antonio Di Stasi, presidente dell’associazione dei Lucani di Asti; il taste caseario a cura di CREA Basilicata, con formaggi a pasta molle e a pasta dura; le masterclass sull’Aglianico a cura di Fisar e Ais, e i concerti del chitarrista jazz e flamenco Mirko Gisonte e del gruppo di musica popolare Vola Palomma.

Il programma ha però previsto anche momenti di riflessione sulla produzione e la lavorazione, nonché sulle politiche regionali in materia, ai quali hanno partecipato numerosi rappresentanti della Regione Basilicata: la dirigente e la funzionaria della Commissione dei Lucani nel mondo, Marica Panetta e Patrizia Vita; il dirigente del Consiglio, Pierluigi Maulella, che ha portato i saluti del presidente Cicala; il direttore dell’Apt, Antonio Nicoletti; il dirigente del Dipartimento Politiche agricole e forestali, Emilia Piemontese, insieme al responsabile per l’agro-marketing, Michele Brucoli. 

Tutti hanno espresso apprezzamento per la manifestazione, soprattutto in termini di organizzazione e di partecipazione, da parte non soltanto dei lucani fuori sede ma anche dei milanesi stessi, sempre più attratti dall’enogastronomia lucana di ingredienti spesso poveri ma ricchissima di sapori, di cultura e di genuinità al punto da preferire questo evento all’imbarazzo della scelta offerto dalla programmazione culturale milanese del week-end. 

Estremamente felice per i consensi riscossi da “Carosello lucano” si è detto il presidente dell’associazione “Amici della Basilicata in Lombardia, Tommaso Ruggieri, che col team del direttivo coordinato da Mariagrazia Trivigno, lucana insigne del 2023, ha organizzato un evento mai realizzato sinora a Milano, coinvolgendo anche altre associazioni di lucani in Italia, ovvero anche quella di Reggio Emilia, col presidente Donato Vena e il suo show di musica popolare, e di Parma, con la visita della presidente Teresa Summa, oltre alla Federazione dei Lucani in Germania, rappresentata dalla presidente Anna Picardi. 

Un successo che spinge i promotori, forti dell’apporto degli espositori, a pensare già da ora alle prossime edizioni.