Torna il Premio Letterario “L’Albero di Rose”

un connubio tra poesia, tradizione e innovazione
foto di Antonio Trivigno

Tra i borghi lucani più affascinanti, Accettura da sette anni ospita un evento che celebra la poesia, la tradizione e la bellezza del territorio: il Premio Letterario “L’Albero di Rose”.

Nato nel 2016, il premio – istituito dal Comune di Accettura – è il frutto della passione e della dedizione di due anime: Maria Grazia Trivigno, instancabile curatrice e ambasciatrice del premio, e il grande poeta Luciano Nota, che ne rappresenta l’anima poetica.

Un premio che guarda al futuro:

L’edizione 2024 del Premio si distingue per una novità importante: il Premio Lucano Incubatore di Sostenibilità. Un’iniziativa che coniuga cultura e impresa, premiando il miglior progetto di sostenibilità in ambiti come la rigenerazione urbana, l’agricoltura sostenibile e la valorizzazione del patrimonio museale.

Un’occasione per tutti gli amanti della poesia:

Il Premio Letterario “L’Albero di Rose” è aperto a tutti gli amanti della poesia, con tre sezioni dedicate a:

  • poesia inedita ispirata ai temi della Festa del Maggio, dei culti arborei e del rapporto tra uomo e natura in Basilicata (“Essenza Lucano”).
  • Poesia inedita che si rifà alle opere di Sinisgalli, esplorando i temi dell’antropologia, della mitologia e del legame con la terra (“Leonardo Sinisgalli”).
  • Poesia edita a partire dal 1° gennaio 2021.

Premi consistenti e una giuria d’eccezione:

i vincitori di ciascuna sezione potranno ricevere premi fino a 1.000 euro. Le opere saranno valutate da una giuria di esperti, composta da Anna Maria Farabbi, Luciano Nota e Plinio Perilli.

Un invito a partecipare:

il bando del premio è aperto fino al 1° giugno 2024. Per maggiori informazioni e per consultare il bando ufficiale a questo link: https://lapresenzadierato.com/premio-letterario-lalbero-delle-rose/.